19 Dic

Classifica delle università italiane per startup! In evidenza

Di 
(2 Voti)

In questo periodo noi di Equinvest abbiamo fatto un virtual tour nelle università italiane, con l’intento di capire quanto le accademie nostrane lavorino per orientare gli studenti all’imprenditorialità e per sostenere e favorire la crescita di start up e spin off nati dalla ricerca universitaria. In molti casi abbiamo trovato realtà in grande fermento, in continua evoluzione, assolutamente social-oriented e molto attenti a prepararsi alla prossima rivoluzione 4.0. In altri casi abbiamo trovato istituzioni accademiche forse meno rapide nel cogliere e affrontare i cambiamenti in atto negli ultimi anni.

 

È doveroso precisare che l’intento non è stato certamente quello direalizzare un’analisi sulla qualità degli insegnamenti accademici, ma soltanto cogliere una maggiore o minore attenzione delle istituzioni universitarie al trasferimento tecnologico.

Le metriche utilizzate per la valutazione sono state molteplici, tra cui:

  • il numero di start up e spin off nati dalle università negli ultimi tre anni;
  • la presenza di un incubatore universitario;
  • la partecipazione a start up competition;
  • l’organizzazione di eventi in ambito start up;
  • la possibilità per gli studenti di frequentare corsi o master di imprenditorialità;
  • la presenza di club di studenti-imprenditori;
  • la capacità di attrarre fondi di investimento.

And the winner is…

1.Politecnico di Milano 81  punti

PoliHub, l’incubatore universitario del Politecnico di Milano, è stato recentemente premiato come quinto incubatore universitario al mondo, secondo a livello europeo. Un riconoscimento di assoluto prestigio per l’intero panorama universitario italiano. Le oltre 50 start up incubate negli ultimi anni conferiscono di diritto la medaglia d’oro al Politecnico.

2.Politecnico di Torino 76 punti

I cugini torinesi seguono a ruota, anche in questo caso il principale merito va all’incubatore: I3P. Inoltre è stato istituito L'Innovation Front End (IFE), canale di accesso privilegiato creato per tutte le aziende che vogliono entrare in contatto con il Politecnico di Torino per individuare, recepire e interpretare le esigenze di ricerca e innovazione provenienti dal mondo delle imprese in tutti i settori dell'ingegneria, dell'architettura e del design industriale.

3.Luiss 63 punti

Esiste una joint venture tra l'ateneo privato di Confidustria e l'acceleratore Luiss EnLabs. Sono previsti micro-seed funding (€30K cash + €30K facilities) offerte alle startup in cambio del 10% equity. Un ottimo incoraggiamento che vale alla Luiss la medaglia di bronzo.

4.Università di Torino 61 punti.

L’incubatore 2i3T è tra gli attori principali di Supernova,  la prima edizione torinese del festival dell'innovazione, un evento pensato espressamente per far nascere sinergie e contaminazioni mettendo a confronto ed in contatto i protagonisti dell'innovazione, le aziende e le persone.

5.Politecnica delle Marche 57 punti.

Con grande piacere assegniamo alla scuola marchigiana la quinta posizione, soprattutto in virtù dell’elevato numero di spin off nati negli ultimi anni. L'Industrial Liaison Office – servizio dedicato all’innovazione e al trasferimento tecnologico - è stato istituito già nel maggio 2005. Inoltre il sito universitario dedica un’intera sezione alle startup innovative.

6.Milano Statale 52 punti.

UNIMITT è una struttura autonoma dell'Università degli Studi di Milano, costituita sotto forma di centro di servizio, che vuole consolidare le iniziative intraprese dall'Ateneo per valorizzare i risultati della ricerca e sostenere la generazione di start-up tecnologiche. I risultati sono tangibili: dal 2003 ad oggi sono stati avviati 32 imprese spin-off (di cui 24 ancora attive) 

7.Università di Genova 46 punti.

La partecipazione al progetto UNI.T.I. – Università, Trasferimento tecnologico e Imprese, rappresenta la testimonianza più significativa della consapevolezza da parte dell’Università di Genova nel riconoscere fra i suoi doveri istituzionali primari anche quello del trasferimento tecnologico.

8.Università di Perugia 44 punti.

I molti spin off universitari sono in bella mostra sul sito suddivisi per categoria. Sulla vetrina privilegiata della home page troviamo anche il progetto III Missione, per la realizzazione, la gestione e la promozione dei network per valorizzare la ricerca universitaria e la creazione d’impresa.

9.La Sapienza di Roma 42 punti.

Anche in questo caso la presenza di un incubatore fa la differenza. La mission di SAPIENZA INNOVAZIONE è promuovere il dialogo tra Università, centri di ricerca pubblici e privati, associazioni di categoria, consorzi di imprese e imprenditori, per supportare l'integrazione e la commercializzazione delle invenzioni e delle conoscenze ad alto potenziale innovativo, con un forte orientamento alla generazione di aziende commercialmente sostenibili.

10.Università di Pavia 39 punti.

Nell’ottica di favorire il trasferimento tecnologico dell’Ateneo è nata nel febbraio 2007 la società Polo Tecnologico Servizi Srl (PTS), che non intende essere solo uno strumento dell’Accademia ma un portale che faciliti l’interazione tra il mondo della ricerca e il mercato. La struttura nasce infatti per iniziativa congiunta di Università, Comune, Provincia e Camera di Commercio di Pavia. Un bell’esempio di volontà di creare un ecosistema startup.

11.Università di Firenze 38 punti.

L’Incubatore Universitario Fiorentino fa parte della Rete Regionale Toscana Sistema Incubazione. Ci sono ben tre spin off dell’Ateneo fiorentino tra le venticinque migliori esperienze imprenditoriali giovanili in agricoltura nella selezione “Nuovi talenti imprenditoriali” promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nell’ambito di Expo 2015.

12.Milano Bocconi 36 punti.

 Si è tenuto lo scorso 24 Novembre il Bocconi Start-up Day un’iniziativa finalizzata a promuovere l’imprenditorialità giovanile. Realizzata con la collaborazione del prestigioso incubatore Speed Mi Up e il supporto di SDA Bocconi School of Management, Bocconi Alumni Association ed Economia & Management, la giornata comprendeva workshop, riconoscimenti e la possibilità per gli studenti di incontrare potenziali finanziatori. L’attenzione all’imprenditorialità degli studenti bocconiani è elevatissima.

13.Università di Siena 35 punti.

È stata nominata Centro di Contatto Locale nell’ambito del programma europeo Erasmus for Young Entrepreneurs. La nomina è stata conferita dalla Commissione Europea in seguito alla presentazione del progetto JUMP-IN relativo ad una serie di iniziative per supportare aspiranti e giovani imprenditori ad avviare e gestire con successo una piccola impresa in Europa.

14.Università di Trieste 34 punti.

ModeFinance srl, giovane società insediata in Area Science Park, spinoff dell’Università, ha da poco annunciato di aver ottenuto l’autorizzazione ad operare come credit rating agency. Un grande successo internazionale che conferisce molto lustro sia all’Accademia triestina che all’intero panorama finance italiano.

15.Università di Macerata 30 punti.  

CultLab è un incubatore pensato e progettato per assistere, in maniera totalmente gratuita, la nascita di imprese culturali, creative e innovative delle Marche. L'incubatore è stato promosso e finanziato dai G.A.L. (Gruppo di Azione Locale) in coerenza con i principi ispiratori del “Distretto Culturale Evoluto” della Regione Marche.

 

16.Università di Parma 29 punti.

L’Ateneo ha istituito il FIRST - Finanziamenti per l'Innovazione, la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico - uno servizio informativo sui finanziamenti comunitari, nazionali e regionali nei settori ricerca e sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico, formazione e mobilità dei ricercatori;,cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione.

17.Università del Piemonte Orientale 28 punti.

L’Ateneo si avvale dell’Incubatore Enne3, che nasce da esigenze congiunte e collaborazione tra enti e attori del territorio quali l'Università del Piemonte Orientale, la Provincia di Novara, il Comune di Novara, l’Associazione Industriali di Novara, la Camera di Commercio di Novara e Finpiemonte. È  chiaro come la necessità della valorizzazione della ricerca universitaria nasca da esigenze provenienti dal territorio circostante e dall’industria stessa.

18.Università di Pisa 27 punti.

Tra le 155 piccole e medie imprese italiane finanziate dall’Europa con lo SME Instruments ci sono ben sei spin off dell’Università di Pisa, che sono stati selezionati tra migliaia di partecipanti e che hanno ottenuto un seed di 50.000 euro.

19.Università di Bologna 26 punti.

L’attività di ricerca e innovazione viene svolta da oltre 6.000 ricercatori e ciò ha portato a depositare circa 70 brevetti nel solo 2015. L’Ateneo è, inoltre, da anni attivo nella promozione dell’imprenditorialità attraverso il lancio annuale della business plan competition Start Cup-Spinner e la costituzione dell’ incubatore AlmaCube s.r.l.

20.Univesità Ca’ Foscari di Venezia 25 punti.

Lo spin off universitario e start p innovativa veneziana Crossing ha raggiunto il pareggio di bilancio dopo un solo anno di attività e ha deciso di condividere questo risultato organizzando in università la “Festa del breakeven”. Ci sembrava appropriato concludere questa panoramica con un caso di successo che includa un brindisi pre-natalizio.

Seguono le Università rimaste escluse dalla top 20. Tra queste troviamo nomi di importanti realtà accademiche di altissima qualità didattica - come ad esempio l’Università di Verona, che è al primo posto della Classifica stilata dal Sole 24 Ore – e altre che hanno fatto dell’eccellenza nella ricerca scientifica il proprio vessillo, come l’Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano o il Campus Biomedico di Roma. In alcuni casi si tratta di Atenei più indirizzati verso studi a carattere umanistico che scientifico-tecnologico; in altri casi l’assenza di un Incubatore Universitario pesa come causa e come conseguenza dell’attenzione non adeguatamente elevata al trasferimento tecnologico e alla valorizzazione della ricerca.

21 Trento
22 Milano Bicocca
23 Ferrara
24 Roma Tor Vergata
25 Padova
26 Salerno
27 Foggia
28 Benevento
29 Messina
30 Milano Cattolica
31 Politecnico di bari
32 Verona
33 Potenza
34 Brescia
35 Reggio Calabria
36 Camerino
37 Udine
38 Milano San Raffaele
39 Insubria
40 Bergamo
41 Sassari
42 Viterbo
43 Teramo
44 Cassino
45 Campus Biomedico Roma
46 Bolzano
47 Modena e Reggio Emilia
48 Aosta
49 Chieti-Pescara
50 Catanzaro

Il nostro augurio per l’anno nuovo?

Che l’attenzione dedicata dai nostri atenei alla qualità della didattica vada di pari passo con quella dedicata al trasferimento tecnologico e alla nascita di aziende commercialmente sostenibili. I nostri ricercatori sono tra i migliori al mondo e potenziare il trasferimento di impresa è un ottimo modo per arginare il brain drain.

Che dire…Buon Natale…e più startup e spin off per tutti!!

Letto 4112 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 July 2016 15:41
Devi effettuare il login per inviare commenti

Equinvest S.r.l.

  • Piazza del Popolo 3, Roma
  • Tel: +39 02 92853972
  • Fax: +39 06 92943542
  • ti.tsevniuqe@enoizerid
  • P.IVA 12917981008
  • Capitale sociale
  • € 311.839,70 i.v.

Social